Skip to content

Biografia minima illustrata

Antonio Coletta è nato nel secolo scorso ed è tuttora vivente.

Dal 1986 al 1988 si dedica al disegno di case su prato con fiume.

"Casa su prato con fiume #21" (Antonio Coletta, 1988)
Casa su prato con fiume #21 (1988)

Durante i primi anni novanta si occupa di poesia, fantascienza e polizieschi.

"La dimensione D" (1993), racconto di Antonio Coletta
La dimensione D (1993)
Le indagini di Mister Edgar Power (1993) di Antonio Coletta
Le indagini di Mister Edgar Power (1993)
Il buio (1993) di Antonio Coletta
Il buio (1993)

Si diploma con il massimo dei voti alle scuole elementari ed alle scuole medie.

Antonio Coletta mentre prepara l'esame di quinta elementare
Antonio Coletta mentre prepara l’esame di quinta elementare

Durante l’adolescenza potrebbe essere uno studente modello, un ottimo giocatore di pallacanestro, il più ambito dalle ragazze e il bullo che tutti gli sfigati detestano. E invece no.

Nel 2002 si iscrive per errore all’Università e, col passar del tempo, gli consegnano una laurea.

Nel 2005 apre il suo primo blog: ne seguiranno altri sette.

Tra il 2007 e il 2009 collabora con Rassegna Sindacale e Il Messaggero.

Nel 2007 la sua tesi e un suo saggio breve di filosofia politica vengono pubblicati dal sito Politicamente.net.

Nel 2008 fonda con Luigi Clapis e Francesco Colazingari House of the rising sun, spin-off di “Bolg – Suoni e segni”.

Dal 2011 produce découpages di pessima fattura.

All’inizio del 2012 un suo racconto viene trasformato in fumetto da Flavia Barbera e pubblicato nella raccolta Incubo alla balena.

Nel 2012 è tra i fondatori di Lover’s Fart, attualmente tumblr di riferimento per gli elettori del Nuovo Centrodestra.

Sempre nel 2012 collabora con la fu webzine Rockall. Nello stesso anno Rockall gli dedica addirittura uno speciale.

Il 19 gennaio 2012 diviene famoso tra i suoi amici per essersi comportato per 24 ore come un qualsiasi utente medio di Facebook.

Dalla fine del 2012 alla fine del 2013 sostiene progetti musicali indipendenti assieme al giornalista Paolo Arzilli attraverso il fu Sunday Press, l’ufficio stampa che non era un ufficio stampa.

Il fu sito di Sunday Press
Il fu sito di Sunday Press

Nel 2013 balza agli onori delle cronache per aver pronunciato la parola “affranto” durante un’intervista mentre sosteneva la candidatura di Fausto Bertinotti al Quirinale.

Bertinotti al Quirinale per un piano quinquennale
Campagna per Bertinotti Presidente della Repubblica (Aprile 2013)

Da luglio 2013 cura una rubrica umoristica intitolata “Ciociaria Paranoica” su Gente comune.

Ha collaborato come recensore di romanzi con la versione on-line de Il Mucchio Selvaggio e Popoff.

Nel 2015 partecipa al contest di narrativa basato sulla celebre canzone “Io amo lei” dei Diaframma organizzato da This Is Not A Love Song uscendone sconfitto (qui il racconto perdente).

Ha poi collaborato di rado con Dirt Magazine ed ha curato i contenuti del blog di Eneracque.

Attualmente vive con Franca e Caterina ad Alatri e dedica il suo tempo libero allo smaltimento di rifiuti pericolosi e non.

Antonio e Franca in una pinacoteca
Antonio e Franca in una pinacoteca

 

 

Be First to Comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: