CategorieTwitter unplugged

Lessico famigliare

L

Sto dando fondo alla libreria dei nonni. La storia della famiglia di Natalia Ginzburg s’intreccia con quella dei protagonisti dell’antifascismo e della cultura torinese. È un libro affascinante, divertente e commovente – ma questo, più o meno, lo sa chiunque prima di affrontare il Lessico famigliare. Da bambino, in un libro di letture della scuola elementare o media, trovai un...

La riapertura delle librerie

L

Lunedì scorso sono tornate aperte le librerie del Lazio. Anche ad Alatri (FR) è tornata aperta la libreria Cataldi, dove stamane mia figlia si è recata – secondo DPCM – per acquistare non un libro da colorare, non un libro di favole, bensì un desiderato “libro di youtuber”.

Sull’#iorestoacasa

S

Tra le tante assurdità del periodo, l’impossibilità dell’#iorestoacasa per 50.000 senzatetto italiani: beccano multe, rischiano la salute, non esiste alcun piano di assegnazione (almeno provvisoria) di case popolari e sfitte. In Italia i cani sono più tutelati di alcuni uomini.

Smartworking

S

Da due settimane lavoro in casa. Sono uscito una sola volta, per fare la spesa. Sono molto preoccupato per quello che sta accadendo e per quello che sarà. Bramo la libertà, ma mi accorgo anche che in questo tempo lento in famiglia ho ritrovato un equilibrio che non avevo da anni. A rovescio, nelle ultime due settimane ho avuto enormi difficoltà nel leggere un libro, scrivere, guardare un film...

Adelante!

A

Ecco la foto dei medici cubani che portano le loro competenze nel nostro Paese per salvare le penne agli abitanti del nord Italia ad alta densità “sovranista”. Pur avendo fatto degli sforzi enormi negli ultimi trent’anni, Cuba non è stato un Paese campione di libertà, e tuttavia quando l’istituzione Regione Lombardia è costretta a ringraziare i medici cubani mi entusiasmo...

Gianni Mura

G

Ho aspirato a lungo, in adolescenza e anche oltre, a una carriera da giornalista sportivo. Mio padre mi spronava procurandomi i libri di Brera e i pezzi di Mura. Inarrivabili. Ho continuato a leggere Mura con attenzione ogni volta che ne ho avuto occasione. Mi dispiace molto. Quando stamattina il mio amico B. ha annunciato in chat la morte di Mura, tuttavia, la mia domanda immediata e spontanea è...

Antonio Coletta

Antonio Coletta ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in “Calcutta. Amatevi in disparte” (Arcana, 2018) e pubblicato la raccolta di racconti "Mia madre astronauta" (Ultra, 2019). Lavora da freelance come autore, ufficio stampa e social media manager e offre servizi di ghostwriting, correzione di bozze, valutazione e revisione manoscritti.

Contattami