CategorieFacebook unplugged

Su Battiato

S

Battiato è mancato per due volte nellʼarco di pochissimi anni: la prima volta quando annunciò ufficialmente la malattia e il ritiro dalla vita pubblica e da quella artistica con «Torneremo ancora»; la seconda ieri, quando ha lasciato questa vita. Eravamo preparati a questo secondo lutto, ma i miei sentimenti sono stati gli stessi provati la prima volta: gratitudine per lʼarte, lʼispirazione e la...

Via Moccia, Frosinone

V

Ieri mi sono preso un pomeriggio libero e ho sfruttato le libertà concesse dalla zona gialla per uscire dal territorio comunale e andare a sedermi con mia figlia su una panchina nella zona alta di Frosinone. Mio nonno aveva abitato poco distante da lì, da bambino, e raccontava che, tornato a casa dalla guerra in Africa, aveva trovato l’edificio nel quale vivevano i suoi genitori e i suoi...

Pietre

P

Ieri cʼera un mal di testa che spaccava le pietre, e così mi sono chiuso in casa a giocare con mia figlia e mi è passato. Mi sono poi reso conto che, nonostante nellʼultimo anno abbia passato obiettivamente più tempo con lei che con chiunque altro, lʼabitudine lo aveva reso meno divertente per entrambi negli ultimi mesi. Non era certo questo tarlo la causa del mal di testa che spaccava le pietre...

Hitchcock

H

Ieri sera ho fatto zapping – roba del secolo scorso. Sul canale del Vaticano, TV2000, stavano trasmettendo «Io ti salverò», uno dei film di Hitchcock che non avevo mai avuto occasione di vedere. Come nessuno tra voi saprà, quando ero appena un ragazzetto delle medie mi appassionai al cinema di Hitchcock – prendendolo a modello del regista che sarei diventato (uno dei tanti sogni a occhi aperti...

Susanna tra i congiunti

S

Gara canora e discussione accesa tra congiunti: mia figlia canta a Susanna che non dovrebbe piangere perché ha lasciato la lavagna per restare accanto a lei; mio nipote, invece, canta di non piangere perché ha lasciato la banana. Provo a mediare, «Fa così: “oh Susanna non piangere perché ho lasciato l’Alabama…”», e qui scoppiano a ridere entrambi perché – hanno ragione –...

Un giorno collasseranno tutti i server

U

Un giorno collasseranno tutti i server, e di tutte le nostre piccole glorie non resterà che qualche foto che abbiamo avuto la premura di stampare, forse un libro autofinanziato o i cento vinili registrati e mai venduti chiusi in un cartone in garage.Persino delle glorie più grandi si perderà il ricordo, se un giorno poi smetteremo di stampare libri e giornali, se la musica passerà solamente...

Vite dei santi

V

La leggenda riportata da Papa Gregorio Magno nella Vita Sancti Benedicti, monografia dedicata al patrono d’Europa, racconta che nel 529 l’istitutore della regola e dell’ordine benedettino abbandonò il monastero di Subiaco per sfuggire a sette giovani nude inviategli da tal prete Fiorenzo per attentare alla sua moralità. Il fuggitivo raggiunse così il basso Lazio dove, sui resti di un tempio...

Neologismi

N

Ieri sera, subito dopo cena, ho letto un articolo che ricordava la storia di Matteo, il ragazzino che ha inventato per i fiori l’aggettivo petaloso e che per questo motivo è stato premiato dall’Accademia della Crusca ed è finito nella Treccani, in tivvù, sui giornali.Ho pensato che c’è sempre molto da imparare dai giovani. Poi mi sono seduto sul divano, ho meditato...

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Contattami