CategorieAppunti

Pantani

P

Ho sentito parlare alla tivvù di un film-documentario dedicato a Marco Pantani intitolato «Il migliore», che viene proiettato in questi giorni nei cinema italiani. Non lo vedrò, non tanto perché andare al cinema in questa vita pare ormai un miraggio ma, soprattutto, perché dalla sua morte provo un certo fastidio per il ciclismo contemporaneo, per quella sua dimensione epica, a volte anche...

Io, in piazza con Salvini

I

Sabato scorso Matteo Salvini ha parlato a cento metri da casa mia, davanti a una piazza piena di gente che aveva atteso la rockstar cantando festante – nella folla tanti adolescenti, molti dei quali saranno probabilmente suoi prossimi elettori appena raggiunta la maggiore età, accorsi per fotografie e selfie. Ingolosito dallʼoccasione cʼero anchʼio, defilato. Talmente defilato e fuori dalla folla...

Il vino di Wojtyla

I

Si dice in giro che papa Wojtyla e il primo Ronaldo avessero in comune una passione per il vino bianco di qualità, e che il centravanti brasiliano conservasse gelosamente nella sua cantina milanese una bottiglia regalatagli personalmente dal pontefice polacco. La leggenda vuole anche che nel 2000 il fenomeno organizzasse meravigliose feste affollate nel suo appartamento, alle quali non mancava...

Seppur lievemente, russa

S

Un poʼ cronaca e un poʼ leggenda, nella notte del 14 aprile 1962 Domenico Buono, poeta veronese e verista, viene arrestato in un albergo di Fiesole dopo aver fatto irruzione nella camera dove dorme Brigitte Bardot, che si trova in Italia per girare «Il riposo del guerriero».Lʼuomo aveva già tentato di entrare in contatto con la diva francese, con scarso successo: il 7 aprile, ospite dello stesso...

Ormanno Foraboschi

O

Mi sono imbattuto in una leggenda che riguarda il nobile livornese Ormanno Foraboschi, del quale si racconta che avrebbe potuto campare di rendita ma sperperò tutto il suo denaro. Nel 1954, a trent’anni, fuggì dalla provincia per Milano – dove dissipò in dodici mesi il suo ultimo milione di lire –, diventando lì piuttosto noto nei giri degli artisti e degli intellettuali (fu sodale anche di...

«Is this it», vent’anni fa

«

Per quel che ricordo, credo che «Is this it» degli Strokes – pubblicato il 30 luglio di vent’anni fa – sia stato il primo album originale da me acquistato per averne letto sui siti internazionali. Lo comperai alla Fnac a Parigi ed ebbi la sensazione che quell’acquisto mi desse un tono da cittadino del mondo, che il mondo si fosse aperto dinanzi a me, e invece no.

Le circostanze non sono favorevoli

L

Ieri sono intervenuto in uno di quei pazzeschi gruppi che raccolgono gli utenti Facebook di un determinato comune. Lʼoccasione mi è stata data da un post di un mio concittadino che si lamentava (in soldoni) del fatto che nelle sere dʼestate la piazza principale di Alatri (FR) sia piena di bambini che giocano a pallone, vanno in bicicletta o sui monopattini, corrono urlando senza rispetto per la...

Storie brasiliane

S

La leggenda vuole che il grande musicista brasiliano Jorge Ben sognasse da bambino di fare il calciatore e che abbia avuto la fortuna di giocare come piccolo centrocampista arretrato nelle giovanili della sua squadra del cuore, il Flamengo. Secondo un aneddoto raccontato dal cronista sportivo Sandro Moreyra – che negli anni Ottanta teneva una rubrica di storie curiose dal mondo del calcio sulla...

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Contattami