Traduzioni libere da Leonard Cohen — ”Flowers for Hitler” (1964)

Leonard Cohen - Flowers for Hitler

UN’ALTRA NOTTE COL TELESCOPIO ricordo la violenza di una stanza vuota un volto bizantino smunto che presiede un nuovo digiuno non ne posso più di questa possibile grazia non fatemi essere padre né figlio ma uno tra quelli che filano un irrilevante telaio eterno tessendo trame di guerre e di erba che nascono e muoiono in […]

Jerzy Kosinski – Oltre il giardino (Minimum Fax)

Il 26 settembre del 1960 milioni di americani poterono assistere per la prima volta, attraverso i loro piccoli schermi in bianco e nero, a un dibattito tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti.  Stando ai sondaggi dell’epoca, Kennedy risultò vincitore della sfida per la maggior parte degli spettatori televisivi, Nixon per la maggioranza […]

Israel Joshua Singer – Yoshe Kalb (Adelphi)

Israel Joshua Singer è stato riscoperto prima in Francia e poi in Italia attraverso La famiglia Karnowski, uno dei romanzi più interessanti pubblicati nel 2013, un’emozionante saga familiare che si snoda attraversa la Polonia, la Germania di Weimar, quella di Hitler e gli Stati Uniti degli anni trenta. Dopo la decima edizione de La famiglia […]

Paul Auster – Notizie dall’interno (Einaudi)

Per pubblicare un libro come Notizie dall’interno si deve vantare parecchio credito nei confronti di lettori ed editore. Come nel precedente Diario d’inverno, Paul Auster, ormai prossimo ai settant’anni, si racconta scrivendo in seconda persona: non è chiaro se Auster si dia del tu per empatizzare con il lettore, per separare il giovane Paul da […]

Rodge Glass – Voglio la testa di Ryan Giggs (66thand2nd)

Voglio la testa di Ryan Giggs – storia raccontata da Rodge Glass e pubblicata in Italia da 66thand2nd – prende le mosse da un immaginario «peggior debutto della storia della Premier League» per parlare di rapporti familiari, ossessioni e follia. Sarebbe un grande errore considerare questo romanzo un emulo del celebre Febbre a novanta di […]

Dario Buzzolan – Se trovo il coraggio (Fandango)

“Perché negare l’evidente necessità del ricordo?” – cito, abusandone consapevolmente, l’Emmanuelle Riva di Hiroshima mon Amour. Matteo, il protagonista di questa insonne notte torinese raccontata da Dario Buzzolan, è costretto a ricordare la sua travagliata adolescenza da un articolo di giornale: un caso giudiziario riaperto dopo più di trent’anni, una festa tra ragazzi terminata con […]