Natale al Quirinale

N

Io su Berlusconi presidente della repubblica ci girerei un cinepanettone tipo «Natale al quirinale» perché ho già in mente una scena nella quale un corazziere entra di corsa nella stanza da letto presidenziale per avvisarlo dello scoppio della Terza guerra mondiale e trova sua moglie maggiorata discinta nel letto con Silvio. La donna urla «Oh cielo, mio marito!» portandosi le mani alla bocca sorpresa, il presidente prova a scappare per nascondersi nellʼarmadio ma gli si rimuove il catetere, si ferma, si volta verso il corazziere, lo guarda, gli dice «Mi consenta» e tutti giù a ridere in sala mentre Kim Jong-Un sgancia una bomba atomica sulla Svizzera.

A proposito dell'autore

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Commenta questo post

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Contattami