CategorieRacconti

Roberti Baggi

R

C’era una volta, in un regno molto lontano, un goal impossibile da mettere a segno. L’occasione era nata durante lo scontro tra la terza e la settima classificata del campionato, quando l’attaccante della squadra settima classificata si trovò a poter tirare in porta da una posizione talmente improbabile che persino i cronisti non trovarono le parole per raccontarla. Il re...

Favola di Pasqua

F

Durante un volo di ricognizione nel febbraio del 1789, a pochi mesi dalla presa della Bastiglia, Babbo Pasquale ebbe un guasto alla sua slitta al largo della Patagonia, precipitò in acqua perdendo conoscenza e restò in balia dell’oceano per quattro giorni finché la corrente non lo spinse sulla riva di un’isola mai visitata da alcun essere umano.Quando Babbo Natale venne a conoscenza...

Favola di Natale

F

Quanti anni abbia davvero Alessandro non lo sa nessuno: alcuni dicono più di cento, altri pensano ne abbia appena ottanta, la maggior parte se ne frega. Ogni giorno, festivi inclusi, si sveglia la mattina presto, fa colazione con un caffè, si rade la barba, si riavvia i capelli, s’incappella e s’incravatta, prende il suo campionario di fili per le bustine del the e attende che passi il treno per...

Caterina e il lupo di mare

C

Sostiene Caterina che nessuna avventura la emozionò tanto quanto quella che le capitò nel giorno del suo quarto compleanno quando, svegliandosi al mattino, trovò ai piedi del suo letto un vecchio lupo di mare che la osservava in silenzio. “Buongiorno Caterina”, disse l’ospite inatteso. Racconta Caterina che non ebbe alcuna paura del vecchio lupo di mare e, tutt’altro, gli...

Un commesso viaggiatore boemo

U

Un insetto, svegliatosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato in un enorme immondo essere umano. «Devo aver esagerato con gli zuccheri ieri sera», pensò – poi, incespicando, con passo malfermo per la penuria di arti, si avvicinò al nido nel quale abitava. Affacciandosi dalla fessura, nel vederlo umano e tutto nudo, la sua fidanzata strabuzzò le antenne e sibilò un bzzz di...

Stazione Trastevere

S

Piove che pare un uragano. Dalla stazione Trastevere passano poche persone e solo treni metropolitani. Fabio Junior cerca riparo nel bar, ha pochi spicci in mano, chiede un caffè. Posa i calzini di spugna sul bancone, il barista gli dice “guarda, per favore potresti evitare?”. Fabio Junior non reagisce, il barista gli porge la tazzina e gli tende una mano aperta, “sono ottanta centesimi”. Lo...

Direzione Laurentina

D

Direzione Laurentina, prossimo treno quattro minuti. Ci vogliono passione, dedizione ed esperienza per montare sui treni della metropolitana nelle ore di punta, e questo Giacomo lo sa bene. Ogni mattina, alla stazione Bologna, con spirito di abnegazione, si infila in piccoli spazi lasciati vuoti dalla mandria di uomini tirata su dal macchinista alla stazione Tiburtina, mentre gli altri poveracci...

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Contattami