Un ricordo

U

Ho saputo stamattina della morte di M. Aveva vent’anni più di me, interessi, formazione e punti di riferimento diversi dai miei. Siamo stati colleghi per più di sei anni. Non eravamo veri amici ma avevamo un rapporto di affetto creato dal tempo, da molte chiacchierate e tanta collaborazione. Quando seppe che non avremmo più lavorato insieme era sinceramente dispiaciuto: “abbiamo passato tanti anni qui dentro”, mi disse.

Aveva iniziato a lavorare giovanissimo, era un uomo di fatica. L’ultima volta che ci siamo visti, quasi due mesi fa, aveva parlato con me e con G. dell’idea di andare in pensione e rilevare un bar. Avrebbe voluto gestirlo con i suoi figli. Aveva perso la mamma da pochi giorni, aveva ancora gli occhi gonfi dal lutto – o almeno a me erano sembrati tali.

È morto da solo, il coronavirus lo ha portato via in qualche settimana, senza preavviso, senza che potesse riposarsi dopo tanto lavoro, senza che potesse realizzare i suoi progetti.

Resta un enorme dispiacere e più di qualche domanda irrisolvibile sul passare del tempo, sul caso che governa le nostre vite, sul senso ultimo delle nostre singole e brevi esistenze costrette all’anonimato.

A proposito dell'autore

Antonio Coletta

Antonio Coletta ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in “Calcutta. Amatevi in disparte” (Arcana, 2018) e pubblicato la raccolta di racconti "Mia madre astronauta" (Ultra, 2019). Lavora da freelance come autore, ufficio stampa e social media manager e offre servizi di ghostwriting, correzione di bozze, valutazione e revisione manoscritti.

Commenta questo post

Antonio Coletta

Antonio Coletta ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in “Calcutta. Amatevi in disparte” (Arcana, 2018) e pubblicato la raccolta di racconti "Mia madre astronauta" (Ultra, 2019). Lavora da freelance come autore, ufficio stampa e social media manager e offre servizi di ghostwriting, correzione di bozze, valutazione e revisione manoscritti.

Contattami