Qui giace un poeta

Q

Da oggi trovate in libreria “Qui giace un poeta” (Jimenez Edizioni), una raccolta di 60 racconti di viaggio nei cimiteri di tutto il mondo sulle tombe di poeti, romanzieri e uomini e donne straordinari.

Gli autori presenti nell’antologia sono tanti, molti con una storia davvero importante.

È un mosaico variegato di incontri nel quale – pur variando i luoghi, lo stile, il tono e lo sguardo di chi scrive – i narratori parlano, attraverso la morte, della loro passione per la vita e per l’arte.

Io ho raccontato di quella volta che ho mollato la mia famiglia e sono andato a cercare una fantomatica tomba di Roberto Bolaño in un cimitero sperduto nel deserto del Sonora, in Messico.

Spero che vi piacerà.

A proposito dell'autore

Antonio Coletta

Antonio Coletta ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in “Calcutta. Amatevi in disparte” (Arcana, 2018) e pubblicato la raccolta di racconti "Mia madre astronauta" (Ultra, 2019). Lavora da freelance come autore, ufficio stampa e social media manager e offre servizi di ghostwriting, correzione di bozze, valutazione e revisione manoscritti.

Commenta questo post

Antonio Coletta

Antonio Coletta ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in “Calcutta. Amatevi in disparte” (Arcana, 2018) e pubblicato la raccolta di racconti "Mia madre astronauta" (Ultra, 2019). Lavora da freelance come autore, ufficio stampa e social media manager e offre servizi di ghostwriting, correzione di bozze, valutazione e revisione manoscritti.

Contattami