Qui giace un poeta

Q

Da oggi trovate in libreria “Qui giace un poeta” (Jimenez Edizioni), una raccolta di 60 racconti di viaggio nei cimiteri di tutto il mondo sulle tombe di poeti, romanzieri e uomini e donne straordinari.

Gli autori presenti nell’antologia sono tanti, molti con una storia davvero importante.

È un mosaico variegato di incontri nel quale – pur variando i luoghi, lo stile, il tono e lo sguardo di chi scrive – i narratori parlano, attraverso la morte, della loro passione per la vita e per l’arte.

Io ho raccontato di quella volta che ho mollato la mia famiglia e sono andato a cercare una fantomatica tomba di Roberto Bolaño in un cimitero sperduto nel deserto del Sonora, in Messico.

Spero che vi piacerà.

A proposito dell'autore

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Commenta questo post

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Contattami