Storie dal blog

Mia carissima Julca

M

Roma, 20 novembre 1926 Mia carissima Julca,ricordi una delle tue ultime lettere? (Era almeno l’ultima lettera che io ho ricevuto e letto). Mi scrivevi che noi due siamo ancora abbastanza giovani per poter sperare di volere insieme crescere i nostri bambini. Occorre che tu ora ricordi fortemente questo, che tu ci pensi fortemente ogni volta che pensi a me e mi associ ai bambini. Io sono...

Natalia cara, amore mio

N

Roma, 4 febbraio 1944Natalia cara, amore mioogni volta spero che non sia l’ultima lettera che ti scrivo, prima della partenza o in genere; e così è anche oggi. Continua in me, dopo quasi una intera giornata trascorsa, il lieto eccitamento suscitatomi dalle tue notizie e dalla prova tangibile che mi vuoi così bene. Questo eccitamento non ha potuto essere cancellato neppure dall’inopinato incontro...

Morte di uno scrittore per l’infanzia. Piccola rassegna stampa

M

Era il 14 aprile del 1980 ed era già sera quando l’inaspettato annuncio della prematura morte di Gianni Rodari arrivò nelle redazioni dei quotidiani italiani. «Avanti!», «il manifesto», «la Repubblica» e «il Popolo» non trovarono spazio per la notizia in prima pagina. Il «Corriere della Sera» e «La Stampa», invece, ricavarono dei box che rinviavano a brevi ricordi dell’autore nelle pagine...

Ho intervistato Max Collini

H

Ho intervistato Max Collini per introdurre la sua esibizione in «Uòrol – 15 minuti di celebrità» (un evento organizzato dal Castiglioncello Summertime) ma abbiamo parlato di altro.Di seguito trovate un breve estratto; per leggere l’intera intervista potete invece cliccare qui. Col senno del poi, forse il vero punto in comune tra l’esperienza degli Offlaga, quella dei Cccp e quella dei...

Un gol raccontato da Gianni Brera

U

Ancora una volta Kalle era stato sigfridiano (ed egotista, anzi solipsista) nel primo tempo, a ridosso di Galli: quando stavamo per maledire a lui, ecco la prodezza insigne: tre dribbling in accentramento: poi – da 18 metri – il sinistro battuto di collo interno: la palla che vola in senso destrorso a infilare Terraneo sulla sua destra, assolutamente imprendibile! A Sigfrido è poi...

Mike

M

«I nostri presentatori della televisione avevano successo, e lo hanno, in quanto riassumono ed esprimono certi difetti, certe tare nazionali. Mike Bongiorno ne riassumeva più di tutti, ed ecco perché lo possiamo stimare il più mediocre, quindi il più bravo» (Luciano Bianciardi, «Mike: elogio della mediocrità», LʼAvanti, 28 luglio 1959) «Mike Bongiorno convince dunque il pubblico, con un esempio...

A proposito di Joe Jackson Sr., Seymour Glass e J.D. Salinger

A

Alcune fonti indicano che Joe Jackson Sr., leggendario clown e acrobata di origine austriaca, sia stato non solo uno dei pionieri del ciclismo agonistico ma anche un campione del mondo di «bike polo» – o, in italiano, «polo su bicicletta». Sport di squadra inventato in Irlanda nel 1891 da Richard J. Mecredy, il bike polo doveva richiedere abilità che a me sembrano sovrumane: il giocatore doveva...

Pietre

P

Ieri cʼera un mal di testa che spaccava le pietre, e così mi sono chiuso in casa a giocare con mia figlia e mi è passato. Mi sono poi reso conto che, nonostante nellʼultimo anno abbia passato obiettivamente più tempo con lei che con chiunque altro, lʼabitudine lo aveva reso meno divertente per entrambi negli ultimi mesi. Non era certo questo tarlo la causa del mal di testa che spaccava le pietre...

Antonio Coletta

Antonio Coletta è autore, ufficio stampa e redattore editoriale freelance. Ha fondato numerosi blog e strambe webzine e collaborato con molte testate e troppi siti internet. Ha raccontato la sua fallimentare esperienza di addetto stampa del cantautore Calcutta in «Calcutta. Amatevi in disparte» (Arcana, 2018), pubblicato la raccolta di racconti «Mia madre astronauta» (Ultra, 2019) e partecipato all'antologia «Qui giace un poeta» (Jimenez, 2020) con un racconto su Roberto Bolaño.

Contattami